Champagne Aubry - Cuvée Aubry de Humbert

Champagne Aubry - Cuvée Aubry de Humbert 2007

"Pressoir tradizionale, selezione del "cuore della cuvée" e tanta passione per una bottiglia di gran classe…"

1 recensioni
5.0 su 5 stelle
scrivi la tua recensione

Scrivi una recensione per il prodotto

Per scrivere una recensione devi prima fare login

REGISTRATI

Non sei ancora registrato?
Clicca qui per entrare a far parte della community di Famiglia Gastaldello
Potrai velocizzare i tempi di acquisto ed essere informato su ogni nostra iniziativa!

Nazione Francia
Regione Champagne
Uvaggio Chardonnay - Pinot nero - Pinot Meunier

Confezione da: 0,750 L

79,00

Non disponibile
Condividi
Singolare, ancora una volta, la scelta di utilizzare i 3 vitigni per eccellenza, Pinot Noir, Meunier e Chardonnay, in percentuale esattamente uguale a cui si aggiungono poi selezione del "cuore della Cuvée" al pressoir e invecchiamento sui lieviti per almeno cinque anni. Naso: frutta secca, mandorla, sottobosco in autunno, caffè, pane tostato, tartufo bianco. Palato: fruttato con note di albicocca e cerfoglio, dove i tannini ben addolciti si armonizzano con un finale fresco.


È a Jouy-lès-Reims, nel cuore della Piccola Montagna di Reims, che Pierre e Philippe Aubry, discendenti da una stirpe di proprietari viticoltori, dal 1970 hanno intrapreso una vera apertura mentale decidendo di fare rinascere gli antichi vitigni abbandonati, precedentemente coltivati in Champagne. Dotati di solide conoscenze e dell'esperienza acquisita dal padre, Pierre e Philippe hanno così vinto la loro scommessa: unire il classico all'originale. È una selezione di cuvée rare. La collezione riflette ancor più lo spirito della Maison, una vera filosofia riassunta in pochi principi: rigore, rispetto delle tradizioni, originalità e creatività.


Rigore dell'agronomo che privilegia la qualità dell'uva, rivolgendo l'attenzione al rendimento di ciascuna vigna; rigore dell'elaboratore che utilizza i migliori "attrezzi del mestiere" disponibili; rispetto delle tradizioni tramite un pressoir tradizionale, la selezione del "cuore della cuvée", (l'estrazione della cuvée si effettua scartando i primi e gli ultimi succhi per ottenere il "cuore della cuvée") e l'invecchiamento in botti; originalità di un cammino individuale che si pone contro tutte le standardizzazioni del vino di Champagne; creatività illustrata attraverso la ricerca archeologica dei vecchi vitigni, al fine di fare rivivere i vini della fine del XVIII secolo per chi ama le bollicine vibranti. Il campo di applicazione di quest'idea di vino di Champagne è un podere di 16 ettari composto da più di 60 parcelle. Questo appezzamento di suolo, di esposizione e di vitigni differenti, permette ai due fratelli di perpetuare lo stile Aubry, arricchendo la collezione tramite delle serie limitate di champagne d'eccezione.
Opinioni dei clienti
5 stelle
1
4 stelle
0
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stelle
0
1 recensioni
5.0 su 5 stelle
scrivi la tua recensione
08 Dec 2014
di
champagne Aubry
senza paura di commettere un delitto di "lesa maestà" lo reputo uno champagne che può tranquillamente posizionarsi su vette di eccellenza alla pari di un Krug con l'evidente vantaggio di un rapporto qualità prezzo veramente interessante. Ovviamente lo consiglio a chi nello champagne non ricerca solo finezza ed eleganza ma anche corpo e personalità di stile, insomma una bottiglia che si farà ricordare .



Acconsento al trattamento dei dati in in conformità all'art. 13 D. LGS. 196/2003 sulla tutela della privacy
digita il codice di sicurezza