Jacquesson VAUZELLE TERME Aÿ Grand Cru 2008

Champagne Jacquesson VAUZELLE TERME Aÿ Grand Cru 2008

Rarissima e straordinaria bottiglia da singola parcella (lieux-dit)…

Nessuna valutazione inserita scrivi la tua recensione

Scrivi una recensione per il prodotto

Per scrivere una recensione devi prima fare login

REGISTRATI

Non sei ancora registrato?
Clicca qui per entrare a far parte della community di Famiglia Gastaldello
Potrai velocizzare i tempi di acquisto ed essere informato su ogni nostra iniziativa!

Nazione Francia
Regione Champagne
Uvaggio Pinot Noir 100%

Confezione da: 0,750 L

219,00

Non disponibile
Condividi
Parcella a mezza - costa, ripida e orientata a sud pieno, suolo alluvionale fortemente calcareo su blocchi di gesso campanienne: 2500 piante di Pinot Nero impiantate su 30 are nel 1980, sistema di allevamento Cordon de Royat permanente.
Il 2008 è un’annata caratteristica della nostra regione settentrionale: primavera fresca e piovosa, estate asciutta, fresca e ventosa, il tutto fino a settembre. Un grandissimo millesimo, freddo come solo in Champagne può essere!


Caratteristiche organolettiche:
Vista: giallo dorato.
Olfatto: intenso ed elegante, con ampi sentori di ciliegia, mirtillo, mentuccia ed erbe di montagna.
Gusto: decisamente espressivo, con grande struttura e mineralità diffusa. Molto lungo. Elegantissimo.
Prodotte 2652 bottiglie e 198 magnum. Disponibili per il mercato italiano 192 bottiglie.
Tiraggio il 19 maggio 2009. Sboccatura in aprile 2018. Senza dosaggio.


VINS DE TERROIRS, L'UNIONE RARA

La Champagne si trova al limite settentrionale della coltura della vigna.
Dizy e Ay sono a 49°04 di latitudine nord, Avize a 48°58 e la loro temperatura media annuale è di 10°C. Queste condizioni climatiche particolarmente rigide conferiscono in parte la tipicità ai suoi "terroirs" ed esigono un'attenzione estrema per poterne esprimere la ricchezza e la diversità.

L'unione rara degli elementi naturali e il lavoro meticoloso fanno grandi i "terroirs": poterne disporre è un grande privilegio ma non sarebbero nulla senza il lavoro dell'uomo.
Inesistenti o scarse concimazioni, aratura del terreno, inerbimento, bassa carica di gemme: i nostri metodi colturali tradizionali frenano il vigore della vigna e mettono in evidenza la diversità delle singole parcelle (lieux-dits).
È solamente in queste condizioni che il terreno si esprime, che il vino traduce l'influenza del minerale sul frutto, dove un "lieu-dit" rivela la sua singolare tipicità e conferisce personalità ai vini che ne derivano.


Ay, Vauzelle Terme, 30 are di Pinot Noir impiantato nel 1980.
Il terreno, fortemente calcareo e mediamente argilloso, è formato principalmente da riporti alluvionali ricchi di pietre di fiume. Si appoggia su un substrato gessoso formato da piccoli blocchi di gesso in parte cementati tra loro.
Il lieu-dit Vauzelle Terme dispone di discrete riserve idriche ed essendo orientato a sud pieno beneficia di un'esposizione ideale.
Opinioni dei clienti
Nessuna valutazione inserita scrivi la tua recensione



Acconsento al trattamento dei dati in in conformità all'art. 13 D. LGS. 196/2003 sulla tutela della privacy
digita il codice di sicurezza