Champagne Jacquesson 743

Champagne Jacquesson 743

Dal 1798, "...la degustazione di questo Champagne stupisce sempre…"

Nessuna valutazione inserita scrivi la tua recensione

Scrivi una recensione per il prodotto

Per scrivere una recensione devi prima fare login

REGISTRATI

Non sei ancora registrato?
Clicca qui per entrare a far parte della community di Famiglia Gastaldello
Potrai velocizzare i tempi di acquisto ed essere informato su ogni nostra iniziativa!

Nazione Francia
Regione Champagne
Uvaggio Chardonnay, Pinot Noir, Pinot Meunier

Confezione da: 0,750 L

74,00

Disponibile
Condividi
Cuvée n° 743: issue de la récolte 2015 … et vins de réserve

L’assemblaggio di vini di una stessa vendemmia, provenienti da decine di parcelle, si completa con alcuni dei loro predecessori: i “vins de réserve”, conservati in cantina per diversi anni. In questo processo diventa fondamentale catturare il meglio di ogni annata, evitando di negare le variazioni proprie di ogni raccolto. Numeriamo le nostre “Cuvées” per datarle e per metterne in evidenza le differenti personalità.
Annata 2015: nostra raccolta ad Aÿ, Dizy, Hautvillers (60%), Avize e Oiry (40%). L’inverno e gran parte della primavera sono stati miti e piovosi. E’ seguito un periodo di siccità, con picchi di calore fino a metà agosto. La stagione si è chiusa con alternanza di giorni freschi/umidi e caldi/secchi. La vendemmia è iniziata il 10 settembre ed è terminata l’ultimo del mese. La raccolta è molto omogenea, con grappoli sani e perfettamente maturi e dalla giusta resa, con un buon livello di acidità. Un’annata splendida, dunque. L’assemblaggio è completato con “vins de réserve”.
Il vino ci è davvero piaciuto molto e si presenta con bel colore paglierino, un perlage fine ed una spuma intensa, cremosa e persistente. Al naso, a vincere non è certamente la potenza e l’aggressività ma piuttosto l’eleganza. Si sentono i lieviti evoluti e poi la crosta di pane e le nocciole, sensazioni calde e boisé quindi, quasi in contrasto con il basso dosaggio che farebbe pensare di trovare note più decise e quasi agrumate. In bocca poi si conferma la “cremosità” unità ad una persistenza degna di nota...

Dal 1798 questa Maison porta il nome del suo fondatore e vanta tra i suoi estimatori addirittura Napoleone che, nel 1810, consegnò a questa maison il più alto riconoscimento dell'epoca per un'impresa commerciale, una medaglia d'oro per "la Beauté et la Richesse de ses Caves".

Ancora oggi, questa piccola maison situata a Dizy, nelle immediate vicinanze di Aÿ e di Avize, si distingue per l'alta qualità dei suoi vini, ottenuti con metodi estremamente rispettosi della tradizione, con lunghi affinamenti sui lieviti, con bassissimo dosaggio e imbottigliati senza filtrazione.
Opinioni dei clienti
Nessuna valutazione inserita scrivi la tua recensione



Acconsento al trattamento dei dati in in conformità all'art. 13 D. LGS. 196/2003 sulla tutela della privacy
digita il codice di sicurezza